Recensione di : Post Partum (Sonia Barbadoro)
visto a Casa palcoscenico aperto (Milano, metro Gambara) il 14 Febbraio '16

E' stato bello ridere di qualcosa di profondamente vero imbarazzante e doloroso.
Vero perché per quei pensieri lì ci si passa tutte almeno in una delle fasi di crescita del proprio figlio, quando ti devi mettere in discussione e "prendere la mira" pregando di non far danni.
Doloroso perché quando ci passi fa male e sembra ti rovini quello che dovrebbe essere "solo" meraviglioso (perché così te l'hanno raccontato e così vorresti che fosse la tua favola speciale).
Imbarazzante perché quando poi ti rendi conto di questa ambivalenza ti senti in colpa e preferisci mentire e mentirti, perché chiedere aiuto e rischiare di essere una mosca bianca è tanto difficile e implica il rischio di venire giudicata ... e son tutti bravi a giudicare....

Ecco, non dovrebbero vederlo solo gli uomini (e qualche nonno, vicino di casa, zia/o, amica/o con/senza figli...) dovrebbero vederlo proprio le donne in attesa e quelle che hanno partorito (ma anche adottato, credo): per riconoscersi, per esorcizzare, per riderci su e magari piangerci pure, per capire che di queste cose bisogna parlare, parlare allo sfinimento per farsi aiutare ma soprattutto per dare un nome, rispettare e far rispettare questo stato d'animo profondamente naturale.

Grazie. A chi ha messo per iscritto i pensieri proibiti di ogni mamma, a chi li ha messi in scena così magistralmente e a chi ha avuto l'idea di mettere il tutto in una domenica casalinga e accogliente, che ha facilitato l'accessibilità e la disponibilità al dialogo.

Voto: Molto bello

Autore: Teresa Vitiello

 

 

vai a tutte le recensioni di Post Partum >